biologico

Il termine ‘biologico’ – che deriva da biologia e potrebbe essere tradotto come ‘scienza della vita’ – è di uso relativamente recente in agricoltura: i nostri nonni non si sarebbero mai sognati di usarlo! Oggi si tende a farlo coincidere, almeno a livello commerciale, con il disciplinare UE che ne governa la certificazione.

In ogni caso è quel metodo di coltivazione che non fa uso di concimi, pesticidi e fitofarmaci di sintesi, e che nel caso dell’allevamento garantisce benessere agli animali, non fa uso di antibiotici e non ammette ogm nei mangimi.

Questo come pars destruens. Come pars construens il biologico lavora a favore della biodiversità, del rispetto delle risorse ambientali e promuove un modello di sviluppo eco-sostenibile, che alcuni definiscono con ‘capacità di generare futuro’.