parola ai produttori

Qui è dove voglio dare voce ai produttori, cioè far parlare chi il cibo lo coltiva. Va bene confrontarsi con i nutrizionisti, i dietisti, gli chef: sono tutti punti di vista e competenze utili. Ma forse conviene iniziare ad ascoltare anche i contadini e gli artigiani, perché ho il sospetto che ci sia molto da imparare e da capire da chi ha le mani in pasta e nella terra.