Cracker fatti in casa senza lievito e senza glutine

Gallette di farina di riso e grano saraceno, semi
Gallette senza glutine fatte al forno

La ricette che segue è per preparare dei cracker croccanti, senza lievito e senza glutine. Li chiamerò ‘gallette’, dato che è una preparazione che ho elaborato cercando un’alternativa sana e gustosa alle monotone gallette di cereali estrusi, che sono un’alternativa comoda quando si cerca un sostitutivo del pane, tanto più senza glutine, ma non rappresentano certo un ideale di cibo genuino e artigianale (poi, certo, dipende da chi le fa).

È davvero una ricetta semplice da realizzare e aperta a molteplici variazioni di consistenze e sapori.

Gallette di farina di riso e grano saraceno, semiLa versione che propongo è senza glutine, ma l’ho provata anche con glutine, sostituendo alla farina di riso quella di farro o di grano tipo 1, prestando però sempre attenzione alla consistenza: la pasta deve risultare semiliquida.

La stessa preparazione si può variare per ottenere una galletta dolce, con un procedimento tanto banale quanto efficace, sotto vi spiego come.

In tutti i casi si tratta di un impasto facile che asciuga in forno e restituisce una consistenza croccante. Provatele come snack, come merenda o in viaggio. Per me sono fantastiche: quando le faccio, qui le spazzolano in fretta :-)

 

Gallette di farina di riso e grano saraceno, semi

 

Cucina Senza glutine
Preparazione 10 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 2 teglie
Chef Laura Milanese

Ingredienti

  • 120 g farina di grano saraceno
  • 120 g farina di riso
  • 220 g acqua circa
  • 40 g olio evo (circa 3 cucchiai da minestra)
  • qb sale
  • 100 g semi misti a piacere (lino, girasole, sesamo, zucca, papavero...)

Istruzioni

  • Mescolare gli ingredienti liquidi alle farine, aggiungere il sale e i semi, lasciar riposare e stendere con una spatola sulle due teglie ricoperte di carta da forno. L'impasto deve risultare semiliquido e facilmente distendibile: più lo strato è sottile, più cuocerà in fretta, quindi tenere d'occhio il forno per il primo esperimento!
  • Cuocere per 40 min a 200°C o fino a che la pasta è croccante. Dopo 10 min dall’inserimento in forno è bene estrarre le placche da forno e incidere leggermente la pasta con un coltello per ottenere le forme desiderate.

Note

Variante aromatica

Per dare un tocco aromatico in più o creare diverse varianti nella stessa infornata, si può sperimentare l’aggiunta di erbe aromatiche e spezie.

Versione dolce

La ricetta diventa dolce se al posto dei semi si usa la frutta secca e se, all’uscita dal forno, si spennella la superficie con un dolcificante come sciroppo d'agave o d'acero (nella versione vegan), o miele (in quella semplicemente veg).
Stampa ricetta
Laura Milanese

di

Cucinare mi è sempre piaciuto. Imparo provando e cercando, senza paura di fare errori perché in cucina non si sbaglia mai, si scopre sempre. Il gusto, la salute, qualche giro fra i campi di contadini italiani e francesi mi hanno orientata a una cucina semplice ed essenziale, che sposi il nuovo con la tradizione.

Considero Valore

Antonella Gallino, fondatrice di Considero ValoreHo creato questo blog per aiutare le persone a mangiare meglio e per valorizzare i piccoli contadini seri che ci circondano: una miniera di invisibili. Credo nella filiera corta, a patto che rispetti l’ambiente, e mi adopero in giro per una spesa più sana e più umana. La cucina che amo? Quella condivisa, con ingredienti e persone sincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *