Tutti i mercati contadini a Cremona

Mercato Campagna Amica in piazza Stradivari, Cremona. Foto © Coldiretti.

A Cremona i farmers market coincidono per lo più con i gazebo gialli di Campagna Amica, ovvero sono tutti sotto l’ombrello di Coldiretti.

La partecipazione vede presenti aziende agricole cremonesi e lombarde, e saltuariamente ospiti da altre regioni del centro e sud, talvolta anche in ottica solidale.

In alcune domeniche e circostanze particolari si organizzano eventi a tema, con laboratori, degustazioni gratuite, giochi e intrattenimenti vari.

Giochi per bambini a un evento domenicale.
Giochi per bambini a un evento domenicale.

Mercati contadini a Cremona città

Campagna Amica garantisce la propria presenza con un appuntamento settimanale e un evento più corposo a cadenza circa mensile.

  • Il mercato settimanale si trova tutti i venerdì mattina, ore 7.30-12.30 nell’ampio parcheggio del Foro Boario (via Mantova), in pieno centro, ma comodo da raggiungere anche per chi arriva dalla tangenziale di Cremona. Il mercato è compartecipato, cioè condiviso con altri espositori.
  • Gli eventi a tema si svolgono invece la prima o seconda domenica del mese (con qualche eccezione: a volte l’appuntamento slitta alle domeniche successive) nella centralissima piazza Stradivari. Solo la mattina o tutto il giorno, a seconda delle stagioni. Il calendario 2020 è consultabile in questa pagina: Campagna Amica Piazza Stradivari.

Dall’anno 2018 Campagna Amica ha inaugurato una presenza anche in largo Ragazzi del ’99, rispondendo all’invito dei residenti del Quartiere 1 e del Comitato di Quartiere. Si tratta di eventi legati ai prodotti di stagione, che coniugano la possibilità di acquistare del buon cibo con iniziative di socializzazione rivolte agli anziani e di educazione alimentare rivolte ai bambini.

Per ulteriori informazioni sugli appuntamenti di Campagna Amica a Cremona, potete:

Per ampliare lo sguardo all’intera provincia, leggete anche l’articolo sui mercati contadini in provincia di Cremona.

Avatar

di

Mezza piacentina e mezza milanese, un po’ selvatica e molto digitale. Sono un’ex cittadina apprendista di natura, con il neo della comunicazione. Soffro i veleni spacciati per innovazione, la fuffa romanzata bene e la bellezza che si estingue, non valorizzata.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *