Miglio con topinambur e pomodori secchi

In Mangiare sano a proposito di , , , , ,
tortino-di-miglio-con-topinambur

Miglio con topinambur e pomodori secchi

Una ricetta semplice, 100% vegetale, che ci insegna a sfruttare e insaporire il miglio, cereale naturalmente senza glutine, trattandolo come un semplice risotto o ricavandone un attraente tortino.

Portata Primo piatto
Cucina Cucina vegana naturale, Cucina vegana senza glutine
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Raffreddamento 10 minuti
Porzioni 4
Chef Giovanna Ligutti

Ingredienti

  • 200 g miglio
  • 500 ml di acqua
  • 400 g topinambur
  • 5 pomodori secchi
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 C olio extra vergine
  • prezzemolo per decorare

Procedimento

Cottura del miglio

  1. Tostate il miglio nella pentola senza condimenti, poi versate 500 ml di acqua, salatela e lasciate cuocere per assorbimento per circa 20 minuti. 

    Normalmente la proporzione miglio : acqua è di circa un terzo (leggi come cucinare i cereali per assorbimento: proporzioni e tempi di cottura), ma in questo caso restiamo più bassi perché deve risultare meno molle e un po' più sgranato.

    Lasciate raffreddare e poi sgranate i chicchi con una forchetta o con le mani, evitando di schiacciarli troppo.

Preparazione del condimento

  1. Nel frattempo mettete in ammollo i pomodori secchi per 20 minuti circa. 

    Pulite bene i topinambur con una spazzola per eliminare la loro terra e tagliateli a cubetti, senza togliere la pellicina esterna.

    Quando i pomodori saranno rinvenuti, tagliateli a fettine.

Cottura in padella

  1. Fate imbiondire uno spicchio d’aglio tagliato a fettine in padella con un po’ di olio. Aggiungete i topinambur, i pomodori secchi e allungate il tutto con la stessa acqua che avete usato per l’ammollo, almeno un bicchiere, per evitare che il tutto si attacchi. Portate a cottura le verdure che devono tuttavia restare al dente (max 10 minuti), aggiungete il miglio precedentemente sgranato e lasciate insaporire per qualche minuto.

Impiattamento

  1. Guarnite con una spolverata di prezzemolo. La preparazione in foto, a forma di tortino, è stata realizzata con un coppapasta (anello in acciaio per dare la forma cilindrica). Nella versione normale e più semplice, la portata si presenta come un semplice ma invitante riso con verdure.

Note

Miglio: pregi e proprietà

Il miglio è un cereale senza glutine molto diffuso un tempo in pianura padana per la sua capacità di assorbire bene l’umidità e poi soppiantato dalla coltivazione del frumento.

È un cereale molto digeribile e consigliato fin dallo svezzamento. La sua caratteristica principale e unica rispetto agli altri cereali è di avere un effetto alcalinizzante sul corpo, utile in particolare a chi soffre di acidità di stomaco.

Topinambur: pregi e proprietà

Il topinambur è un tubero autunnal-invernale, tra i protagonisti della sporta d’inverno. A differenza della patata, è poco calorico e non contiene amidi, quindi è consigliato anche ai diabetici. Ripulisce l’intestino e aiuta in caso di stipsi. Il sapore è molto particolare e gustoso, simile a quello del carciofo.

Il topinambur è ricchissimo di inulina (fino al 60% del peso a crudo), una fibra solubile che non può essere digerita dagli enzimi umani e quindi attraversa stomaco e tenue senza essere degradata. L’inulina non solo tiene bassa la glicemia, ma favorisce anche la digestione, regolarizza la funzionalità intestinale e aumenta la percentuale di Bifidobacteria nella flora microbica, diminuendo contemporaneamente la densità di batteri nocivi nell’intestino. In alcune persone poco abituate a consumare fibre, l’eccesso di inulina potrebbe causare problemi di meteorismo; in questo caso è utile iniziare con piccole quantità e poi progressivamente aumentare.

Pomodori secchi

I pomodori secchi, insieme alla passata, entrambi ricchi di licopene, sono l’unico modo sensato per consumare eccezionalmente i pomodori in inverno. No grazie, invece, ai pomodorini tutto l’anno, che sono una forzatura agricola prima che nutrizionale.

Giovanna Ligutti

di

Cuoca naturale, diplomata in cucina macrobiotica alla Sana Gola di Milano. Amo molto formarmi, ma anche sperimentare nella cucina di casa. In provincia di Piacenza organizzo corsi, cene ed eventi per diffondere un’alimentazione sana e stagionale, rispettosa degli animali e dell’ambiente. Su FB: Le delizie naturali di Gio.

Considero Valore

Antonella Gallino, fondatrice di Considero ValoreHo creato questo blog per aiutare le persone a mangiare meglio e per valorizzare i piccoli contadini seri che ci circondano: una miniera di invisibili. Credo nella filiera corta, a patto che rispetti l’ambiente, e mi adopero in giro per una spesa più sana e più umana. La cucina che amo? Quella condivisa, con ingredienti e persone sincere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *