Frutta e Verdura Bio a domicilio: le Cassette di PortaNatura

Cassetta di frutta e verdura biologica a domicilio PortaNatura

In questo articolo vi parlo di PortaNatura, il servizio che consegna frutta e verdura e altri prodotti biologici a domicilio a:

  • Milano e hinterland
  • Monza
  • Torino
  • Genova
  • Novi Ligure, Alessandria.

Li conobbi e intervistai la prima volta quando scrissi il mio ebook indipendente sui servizi di Spesa sana a domicilio a Milano e dintorni. Le informazioni sono aggiornate a inizio 2020, quando di nuovo ho intervistato il fondatore Tom Dean in occasione dell’introduzione del loro servizio ‘Zero Waste’, di cui parlo approfonditamente in un altro post, in cui racconto la mia recente (e del tutto soddisfacente) esperienza di acquisto e consegna:

Spesa alla spina online, biologica e fresca: il servizio Zero Waste di Porta Natura.

Nell’articolo che segue trovate qualche parola in più sulla storia, le ragioni, gli attori del progetto. Anche qui non mi sono riferita a fonti di seconda mano, ma sono partita da un’intervista a Tom, il fondatore.

Premetto che non è scontato che un ‘boss’ si renda accessibile per una chiacchierata investigativa come la mia, soprattutto in aziende un minimo strutturate o in cui c’è tanto da fare. Tom è stato subito molto disponibile.

Spesa biologica a domicilio

Portanatura. Sottotitolo La spesa bio a casa tua.

Frutta e verdura biologica sulla porta di casa, «sempre con il sorriso». Sounds interesting, penso, in inglese perché il titolare si chiama Tom Dean e nella sua vita precedente abitava a Londra. È il signore-ragazzo tutto a sinistra nella foto, ndr.

Da Londra alle colline del Gavi: una scelta di vita

Condividendo il desiderio di natura e autenticità con la moglie Caterina Rossi Cairo, di origine milanese, nel 2002 Tom si trasferisce con lei e i bambini sulle colline del Gavi, nei pressi di Novi Ligure (AL), dove la famiglia di lei aveva da poco acquistato una tenuta, con annessa azienda agricola.

Inizialmente Tom assume personalmente la gestione dell’azienda, incaricandosi di condurne la conversione dal metodo convenzionale a quello biologico prima e biodinamico poi. La transizione non è cosa da poco, dura circa 6 anni; in compenso oggi La Raia è un enorme regno incontaminato fatto di viti, coltivi, pascoli, boschi e biodiversità, e vanta la certificazione Demeter sui prodotti.

Nel frattempo Caterina avvia un progetto pedagogico: fonda l’associazione Intorno al melo e apre una scuola steineriana, cui aderiscono tante famiglie locali.

Una rete collaborativa tra contadini e cittadini

A sua volta Tom, compiuta la conversione, si dedica a realizzare il suo sogno: costituire una rete collaborativa capace di «dare speranza a tanti contadini a rischio di estinzione», da un lato, e dall’altro di mettere in condizione il privato cittadino, che magari vive in città, di accedere più facilmente a prodotti freschi e genuini, in una logica win-win.

Fonda così PortaNatura, con l’intento di offrire «un’alternativa completa e soddisfacente alle grandi catene di distribuzione e ai cibi industriali». Da queste premesse, si può bene intendere come il progetto prenda vita da una storia concreta e una motivazione forte, a partire dal sogno di Tom e Caterina di applicare i princìpi e il metodo steineriano a tutto il proprio sistema di vita, includendo il più possibile nella proposta la comunità circostante, in un circolo virtuoso. Sounds very organic.

PortaNatura nasce nel 2009 e dunque è tra i pionieri di questo tipo di servizi. Ma a fronte di tante aziende che nel frattempo sono sorte e naufragate, e di fianco a colossi molto più strutturati, tiene benissimo la rotta e figura come best case.

Il paniere dei prodotti

Dal punto di vista dei prodotti disponibili, ci sono una pluralità di fonti.

  • Innanzitutto La Raia stessa, dove si producono con metodo biodinamico vino, cereali (in particolare segale e farro monococco, dicocco e spelta), miele, pasta di farro in collaborazione con il pastificio biologico Pasta d’Alba e si allevano mucche di Fassone al libero pascolo.
    Prodotti biodinamici La Raia PortaNatura
  • La produzione dei freschi poi si arricchisce grazie ai cosiddetti bio-partner: «una rete virtuosa di piccoli produttori che abbiamo accuratamente selezionato e di cui ci fidiamo ciecamente, che lavorano la terra secondo i metodi dell’agricoltura biologica e biodinamica».
  • Il lavoro di selezione dei produttori è capillare e sta alla base di tutta la filosofia del progetto. Per poter soddisfare tutte le richieste, anche con ciò che non è reperibile localmente, ci sono legami con altri territori della penisola, ma pur sempre «rimanendo fedeli ai nostri principi di fiducia, trasparenza e qualità».
  • I fornitori sono certificati, ma il bollino non basta: «Non ci fidiamo solo di un foglio di carta, quello su cui ci basiamo veramente sono la nostra mente e i nostri sensi: andiamo direttamente e personalmente a conoscere i nostri bio partner, a chiacchierare con loro, a vedere come lavorano, a capire se rispettano e condividono i nostri principi».

Oggi PortaNatura impiega stabilmente 10 persone, oltre a una rete di collaboratori per le consegne. I clienti sono per lo più famiglie e prevalentemente fedeli.

L’agricoltura sarà sempre più sociale e terapeutica, un modo per costruire comunità e per curarsi.

La chiacchierata che ho fatto al telefono con Tom è stata molto bella, c’era feeling. Mi sono permessa di chiedergli quale fosse la sua aspirazione per il futuro.

Mi ha risposto: «Vorrei integrare tanti giovani contadini, dare loro una speranza per l’avvenire, non solo lavorativa. L’agricoltura sarà sempre più un’attività sociale e terapeutica, un modo per costruire comunità e per curarsi».

La consegna delle cassette

Le cassette

I box possono essere misti di frutta e verdura o di sola frutta o di sola verdura, in ben quattro dimensioni (mini, piccola, media e grande); cui si possono aggiungere tanti altri prodotti a piacere.

Si può escludere dalla cassetta ciò che non piace: il cliente ha sia la possibilità di effettuare delle sostituzioni discrezionali scegliendo tra gli altri prodotti disponibili, sia di escludere alcune referenze in modo permanente, scelta che il sistema memorizza (da loggati, alla pagina Like e dislike).

Sono inclusi nella consegna uno stampato con ricette e consigli stagionali e… una sorpresa, che cambia di volta in volta.

Il paniere dei prodotti

Si trovano anche: le farine del Mulino Marino, il riso e i formaggi di Cascine Orsine; alcune eccellenze piemontesi come nocciole IGP, Barbera DOC e Gavi DOCG; diverse tipicità regionali da collaborazioni con produttori scelti di altri territori, per esempio i legumi senesi del Podere Pereto; alcuni prodotti Ecor, Baule Volante ecc. (marchi di Natura Sì); una sezione di prodotti macrobiotici e prodotti per la prima infanzia, non solo alimentari; tanti articoli vegan free. Il carrello della spesa contempla anche un’ampia scelta di articoli per la casa e per l’igiene.

Mezzi

Tutti i prodotti sono trasportati con un furgone refrigerato. Nei centri storici di Torino e Genova, il sistema è integrato con una rete di corrieri in bicicletta.

Zero Waste

Un intero reparto è dedicato ai prodotti sfusi.

Per i prodotti freschi come frutta e verdura, si è sempre lavorato per ridurre gli imballaggi in ingresso e in uscita, eliminare la plastica e riutilizzare le confezioni che lo consentano. Da fine 2019 sono stati aggiunte anche una settantina di referenze che includono pasta, farine, semi e frutta secca, consegnate in resistenti contenitori di vetro temprato cui si applica il concetto di vuoto a rendere: vengono cioè restituiti alla consegna successiva, per essere re-igienizzati e riutilizzati. Persino il formaggio viene comprato ai caseifici in forma intera e porzionato in laboratorio, dove viene confezionato in carta alimentare riciclabile.

Un’innovazione coraggiosa e complessa da realizzare. Ne parlato meglio in quest’altro post: Spesa alla spina online, biologica.

Borsa termica

Con 10 euro si può acquistare una confezione termica foderata di pura lana di pecora, perfettamente isolante: ottima per mantenere costante la temperatura degli alimenti, se non si è in casa al momento della consegna. «C’è il tuo nome scritto sopra, la utilizzeremo solo per te e se non vorrai più usufruire del servizio potrai tenertela e usarla per pic-nic e scampagnate».

Acquisti multipli

Sono incentivati gli acquisti effettuati a uno stesso recapito, premiati con uno sconto del 10% oltre i 200 euro di spesa. Non serve costituire un Gas formale, è sufficiente richiedere la consegna allo stesso indirizzo. Gli ordini arrivano già a conti e pacchetti separati.

Avvertimenti ai clienti

«È nelle piccole imperfezioni che sta la bontà genuina, la nostra frutta e verdura non usa Photoshop, né è prodotta in serie».

In breve

ZONE SERVITE Milano e hinterland, Monza, Torino, Alessandria, Novi Ligure, Genova
PREZZO BASE Da 14 € per il minibox da 4-5 kg di frutta e verdura, consegna inclusa
TARIFFA DI CONSEGNA Compresa nel costo del box o gratis sopra i 50 € di spesa sfusa
MODALITÀ D’ORDINE Shop on-line, previa registrazione
PAGAMENTO Paypal, Carte di credito, bonifico
ABBONAMENTO Non obbligatorio. Frequenza di consegna a scelta, da 1 a 4 settimane
SPESA UNA TANTUM
PLUS Omaggio di benvenuto al primo ordine. Sullo shop, è integrato anche un sistema a ’lista veloce’ per chi ha fretta
FORNITORI 100% biologici certificati, tutti dichiarati e valorizzati. Alla voce di menu ‘Solo Local’ si può accedere direttamente ai produttori di area locale
ANCHE PRODUTTORI IN PROPRIO
SPESA COMPLETA Sì. Freschi e trasformati. Anche prodotti non alimentari.
OFFERTE Di tanti tipi: nella pagina delle offerte della settimana sono indicati i prodotti freschi e confezionati in promozione per la settimana in corso; ci sono le Occasioni famiglia, in confezioni da 5kg; il passaparola è incentivato con un regalo, sia per chi invita sia per chi riceve. Inoltre sconti e facilitazioni per ordini multipli consegnati a uno stesso indirizzo.
IMBALLO Ridotto al minimo, sia, da sempre, nei freschi come verdura e frutta, sia in una 70ina di prodotti di più lunga durata, cui si accede dal neonato reparto ‘Zero Waste’: uova, legumi, pasta, farine, frutta secca, semi, succo di mela. Lo stesso cartone di consegna è riciclabile fino a 4 volte.
ANNO DI NASCITA 2009
CERTIFICAZIONE Biologica BIOS (MIPAAF: IT BIO 005 Operatore controllato n. C263)
PERCHÉ SÌ Perché sono autentici e ben organizzati. Perché il servizio è inserito in un piccolo sistema virtuoso che opera in sinergia (produzione, educazione, distribuzione). Perché non si sono mai sottratti al dialogo e al confronto.

Leggi anche: Spesa alla spina online, biologica: il servizio di PortaNatura.

Post scriptum: Codice sconto

Fino al 3 aprile per i lettori di ConsideroValore c’è uno sconto di 6 € su ogni ordine minimo di 30 €. Per ottenerlo collegati al sito, scopri come funziona e se il tuo CAP è servito, fai l’ordine e inserisci al check-out il codice sconto VALORE.

Avatar

di

Mezza piacentina e mezza milanese, un po’ selvatica e molto digitale. Sono un’ex cittadina apprendista di natura, con il neo della comunicazione. Soffro i veleni spacciati per innovazione, la fuffa romanzata bene e la bellezza che si estingue, non valorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *